365 giorni

Un anno fa, con un furgone pieno delle mie cose, dopo ventidue anni, tornavo a vivere a Civitanova Marche.

Tornavo a vivere. Anzi: iniziavo a farlo in modo consapevole.

Non voglio fare bilanci, ma questa mattina ho aperto gli occhi e ho pensato che è vero: le cose che sono fatte per te accadono se le lasci accadere.

Una vita passata a cercare di convincere gli altri del mio valore, quando in realtà era me che dovevo convincere del fatto che merito di essere felice.

La scelta di riesistere da qui è stata tormentata, perchè per la prima volta ho deciso per me. E da quel giorno non ho mai smesso di farlo.

una poesia di Chandra Candiani, ricamata da me

Il fluire di quello che ne è seguito ha fatto si che in modo naturale, senza lottare o faticare, il 7 marzo in questa casa sono arrivati anche i miei pelosi. Staccarmi da loro era stata la cosa più difficile da fare. Oggi mi sono svegliata con loro che mi saltavano addosso alle sette del mattino, e mi sembrava un sogno.

Non è un sogno, è la realizzazione di tanti desideri espressi.
La casa è quasi pronta. In due mesi ho buttato giù un muro, buttato via tante cose e ne ho comprate altrettante. Sarà veramente la mia casa quando arriverà la cucina e appenderò alle pareti colorate di giallo i miei ricami e le stampe che parlano di me, quando finalmente tirerò fuori dagli scatoloni i miei libri, e a quelli aggiungerò i mille nuovi che comprerò nei prossimi mesi.

La serenità è vedere che le cose accadono. Che chi ha il tuo stesso battito ti riconosce con uno sguardo e in modo naturale, in punta di piedi, entra nella tua vita.

Ho smesso di fare programmi, se non quelli di felicità.

Ho anche aperto la partita iva e ho ufficialmente deciso che lavorerò a più progetti possibili, perchè ora che ho una casa con i due gatti dentro posso riprendere a viaggiare e a conoscere il mondo.
E ancora più importante, ho iniziato a seminare rapporti e nuovi progetti qui, a Civitanova Marche. Me ne sono andata a diciannove anni perchè qui c’era il deserto. E allora eccomi pronta a far fiorire fiori in questo deserto. Mi metto a servizio, con il mio bagaglio di conoscenze ed esperienze, per aiutare la mia comunità a crescere.

Ci metterò molto a capire e a processare tutte le novità che stanno accadendo nella mia vita.
In un mondo sporco di sangue, dove la pace non esiste, abbiamo la missione di seminarla nelle nostre vite. Amarci, stringerci.

Mi guardo allo specchio e finalmente riconosco la donna che vedo riflessa. Sono curiosa di vedere come andrò avanti in questo meraviglioso viaggio. Sono grata alla vita, alla me che ero e che mi ha condotta fin qui.

In questo processo al contrario, mi sono appassionata a Harry Potter.
Silente una volta gli ha detto:

sono le scelte che facciamo che dimostrano quel che siamo veramente molto più delle nostre capacità

E io decido di continuare a scegliere ascoltando il cuore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...